A CACCIA DI... FAX!

Tutti i miei amici dx'er mi definiscono scherzosamente "il cacciatore di fax" perché, sin da ragazzo, anche un pò invogliato dai numerosi articoli pubblicati sulle riviste di elettronica, mi divertivo a ricevere i fax sulle onde corte, e sopratutto le telefoto a colori sulle onde lunghe, alcune di queste visibili nella pagina "Amarcord" di questo sito.

Anche se mi diverto ad ascoltare e decodificare tanti altri tipi di emissioni in HF, ho sempre una preferenza molto accentuata per la ricezione e decodifica dei fax.

Ormai tutte le stazioni europee che trasmettevano questo tipo di utility sulle onde lunghe sono state chiuse, così come anche una grande maggioranza di queste in onde corte.

Comunque il servizio meteo fax sulle onde corte continua ad esistere, nonostante l'avvento delle tecnologie satellitari. Per gli appassionati di radioascolto questa potrebbe essere un'ulteriore sfida, perlomeno così come la interpreto io, per provare a ricevere le mappe da paesi sempre più lontani, o da stazioni che trasmettono con poca potenza.

Con l'occasione della pubblicazione del nuovo elenco "WORLDWIDE MARINE RADIOFACSIMILE BROADCAST SCHEDULES", uscito in data 13 maggio 2011 e pubblicato dal National Weather Service, liberamente scaricabile dalla pagina "RADIOASCOLTI" di questo sito, voglio mostrare a tutti i visitatori di questa pagina alcuni fax che ho ricevuto di recente.

Buona parte di queste mappe sono facilmente ricevibili, i segnali sono forti e le trasmissioni si susseguono una dietro l'altra, ma alcune invece, sono frutto di paziente attesa e ricezione ad orari insoliti, poiché qualche volta non vengono rispettati gli orari indicati sulla guida.

E come sempre, il fattore più determiante per effettuare questo tipo di ricezioni, è dato in funzione delle favorevoli condizioni della propagazione atmosferica.

Buon ascolto!

... La caccia continua!

Grazie alla propagazione che si è aperta negli ultimi mesi (primavera 2011), mi è stato possibile ricevere ulteriori stazioni che altrimenti difficilmente si sarebbe riuscito ad ascoltare. Ecco le immagini:

Buona parte di queste mappe sono facilmente ricevibili, i segnali sono forti e le trasmissioni si susseguono una dietro l'altra, ma alcune invece, sono frutto di paziente attesa e ricezione ad orari insoliti, poiché qualche volta non vengono rispettati gli orari indicati sulla guida.

E come sempre, il fattore più determiante per effettuare questo tipo di ricezioni, è dato in funzione delle favorevoli condizioni della propagazione atmosferica.

Buon ascolto!

 

Francesco

06 giugno 2011