Una economica realizzazione… Tutta “Di casa nostra”.

Come ho già precedentemente descritto, esistono valide alternative – low cost – agli introvabili kit di Tony Parks, ottimi ricevitori SDR in kit più o meno complessi, ma sempre provenienti dal mercato internazionale.

E in Italia cosa facciamo? Il mercato italiano è ricco di apparati blasonati e con prestazioni davvero raccapriccianti ma… Spesso bisogna investire una buona fetta dello stipendio, o anche qualcosa in più, per entrare in possesso di uno di questi gioielli, e con i tempi che corrono sono davvero in pochi a permetterselo.

L’idea di realizzare un ricetrasmettitore SDR qrp all-mode e a copertura continua, da 1 a 30 Mhz, potrebbe sembrare a questo punto un’utopia.

Ma c’è chi ci ha pensato, e partendo dallo spunto che il software "PowerSDR" consente anche la trasmissione, ha realizzato un circuito "ad hoc" rispondente a queste caratteristiche.

Attualmente sta effettuando i necessari collaudi e perfezionamenti prima di mettere il kit in produzione (che è previsto in un numero chiuso per un massimo 200 esemplari, vista la produzione "casalinga").

Sto parlando del carissimo amico radioamatore, coetaneo e "conterraneo" Augusto che, per ovvi motivi di privacy, al momento preferisce rimanere anonimo.

Augusto ha progettato un kit di ricetrasmettitore qrp SDR, completamente a componenti discreti, quindi - niente smd -, ad eccezione dell’oscillatore SI570, che però, vista la comoda posizione sul circuito stampato, può essere saldato anche dai meno esperti senza alcuna difficoltà.

Inoltre, il ricetrasmettitore potrà essere collegato ad un preselettore esterno, anche se attualmente il prototipo ha un solo filtro monobanda (modificabile), con 70 db di attenuazione e 200 Khz di banda passante.

Nel complesso si tratta di un dispositivo di facile realizzazione e, soprattutto, dal costo davvero contenuto: Tutto l’occorrente per la realizzazione del kit, circuito stampato compreso, avrà un costo compreso tra i 50,00 e i 100,00 Euro, spese di spedizione incluse.

 

Infine, sempre su cortese concessione dell’amico Augusto, mostro un paio di foto del prototipo scattate durante le prove.

05.06.2010 – Francesco Nardi

WORK IN PROGRESS...

Come precedentemente ho fatto cenno, e per soddisfare le numerose richieste che mi sono pervenute via e-mail, continuo stavolta con qualche dettaglio in più relativamente al kit del ricetrasmettitore SDR che Augusto sta preparando.

Ovviamente mi limito a descrivere ciò che so, visto cheAugusto lo vedo raramente e tutto è ancora in fase di lavorazione, nonché si attende ancora l'arrivo in stock di alcuni componenti.

Finalmente il disegno dei circuiti stampati è stato definitivamente concluso ed Augusto me ne ha fornito un esemplare

Allo stato attuale i circuiti stampati sono due, il ricetrasmettitore completo ed i filtri di banda (ovviamente a copertura continua da 0 a 30 Mhz). La fotografia dei due ciruiti stampati che mi ha fornito Auguto è questa:

(notare le dimensioni in relazione ad un righello di 20 cm.)

Il circuito dei filtri di banda passivi è utilizzabile anche da solo, magari per altri scopi, funge sia in ricezione che in trasmissione, ed i toroidi ed il filo utilizzati sopportano una potenza in uscita di 50W.

Poiché il ricetrasmettore è un qrp ed eroga in uscita poca potenza, il filtro è dimensionato in maniera tale che potrebbe tranquillamente essere interposto un amplificatore lineare all'uscita dell'rtx ed all'ingresso della sezione filtri.

Il circuito si presenterà più o meno così:

 

Il ricetrasmettitore, come già detto, utilizza tutti componento discreti, non smd, ad eccezione dell'oscillatore locale realizzato con l' SI570, ubicato però in una posizione molto comoda sul circuito stampato, che anche il più impaziente degli sperimentatori riuscirebbe a saldarlo senza alcuna difficoltà.

Il layout della componentistica è questo:

Concludendo, credo che Augusto stia facendo un lavoro davvero eccellente, da buon radioamatore, ed insegnante di elettronica, non riuscirebbe ad ottenere certamente un risultato migliore.

Gli auguro un buon proseguimento del suo lavoro, in attesa che mi invii i componenti per poter testare l'apparecchio, cosa che poi, ovviamente, mi permetterò di descrivere sulle pagine di questo sito.

per adesso... COMING SOON!!!

Francesco